La musica…una potentissima magia

J.K. ROWLING, Harry Potter e la Pietra Filosofale

(a cura di Gabriella Forina, 2^ A, Turismo)

Immagine correlata

(Harry Potter è un predestinato: ha una cicatrice a forma di saetta sulla fronte e provoca strani fenomeni, come quello di farsi ricrescere in una notte i capelli inesorabilmente tagliati dai perfidi zii. Ma solo in occasione del suo undicesimo compleanno gli si rivelano la sua natura è il suo destino, e il mondo misterioso cui di diritto appartiene.)

Ognuno terminò la canzone in tempi diversi. Alla fine, erano rimasti solo i gemelli Weasley a cantare a un ritmo lento da marcia funebre. Silente diresse le ultime battute con la bacchetta magica e, alla fine, fu uno di quelli che applaudirono più fragorosamente.

“Ah la musica” disse asciugandosi gli occhi. “una magia che supera tutte quelle che noi facciamo qui! E adesso, è ora di andare a letto. Via di corsa”.

Aprendosi un varco tra la ressa che si attardava ancora in chiacchiere, i grifondoro del primo anno seguirono Percy, uscirono dalla sala grande e salirono al piano di sopra passando per la scala di marmo. Harry aveva di nuovo le gambe pesanti come il piombo, ma solo perché era stanco e con la pancia piena. Aveva troppo sonno per stupirsi del fatto che i ritratti lungo i corridoi bisbigliavano e si facevano segno, al loro passaggio, o che un paio di volte Percy fece passare i ragazzi attraverso porte nascoste dietro pannelli scorrevoli o arazzi appesi alle pareti. Salirono altre scale, sbadigliando e strascicando i piedi, e Harry stava già chiedendosi quanto avrebbero dovuto camminare ancora, quando si fermarono di colpo…>>

La musica è una magia molto particolare, ti entra dentro e non esce più.

La musica mette d’accordo tutti e quando riempie l’aria tutta la gente si unisce per cantarla, ballarla, ascoltarla insieme a conoscenti e non per condividere quella grande magia.

La musica è passione. La musica è bellezza. La musica è sentimento. La musica ti capisce sempre, in ogni momento. È un arte raffinata, una formula matematica che dà come risultato la felicità. La musica ti colpisce nel profondo e tu non provi più dolore, perché il bello della musica è proprio questo: quando ti colpisce tu non senti più dolore.

Immagine correlata