Quando l’amicizia diventa amore

GIULIA CARCASI, Ma le stelle quante sono

(a cura di Gabriella Sisto, 2^ A/Tur)

(Alice e Carlo sono due ragazzi di diciotto anni che frequentano la stessa scuola. Per i primi quattro anni sono solo compagni di banco e amici, ma l’ultimo anno in loro cambia qualcosa. Fanno errori: lei prende una cotta per Giorgio, un ragazzo seducente e lui per Ludovica, una ragazza facile. Il giorno della consegna dei diplomi scatta in loro una scintilla e si accorgono di piacersi entrambi. Così Alice decide di scrivere una lettera in cui racconta i suoi diciotto anni alla sorella minore,  Milla.)

L’ho scritta per te questa storia, Milla.

Perché quando tu avrai i tuoi diciotto anni, io avrò già dimenticato i miei e non potrò aiutarti a viverli. Perché il mio cuore avrà già rallentato e ti guarderò distante: soffrirai di un amore che mi sembrerà troppo giovane per piangerci, ti dirò “Dai, Milla, sono sciocchezze …”, come se non avessi pianto anch’io per un amore simile … Ti guarderò sorridere senza un motivo, quando avrai fatto l’amore per la prima volta e penserai di poterti mettere il mondo in tasca, perché è piccolo in confronto a quello che hai dentro. E io avrò già dimenticato cosa significa sorridere senza un motivo.

“Perché ridi?” Te lo chiederò, perché essere grandi è un po’ come tornare bambini: si chiedono sempre i “perché”. Tu, invece, non te ne chiederai tanti, amerai e basta, così, senza un perché.

Non sarò onesta, perché è difficile essere onesti coi propri ricordi. Però, sono stata previdente: ho rinchiuso quei ricordi nella carta, nei margini di un foglio, quando erano ancora vivi, lucidi d’inchiostro. Così, potrai leggere di una sorella più vicina a te e ti sentirai meno sola.

È per te questa storia, Milla.

Forse, all’inizio, non ti piacerà.

Forse ti sembrerà assurda e non vorrai crederle: come si possono vivere tante emozioni in così poco tempo?

Lo scoprirai, Milla, lo scoprirai.

E capirai che, a diciotto anni, il cuore scatta e corre più veloce dei minuti, più veloce dei secondi.

Bussa, bussa, bussa … e tu non guarderai allo spioncino, perché a diciotto anni si ha tanta fretta e poco sospetto. Non chiederai “Chi è?”, aprirai la porta e lo lascerai entrare.

E ogni volta che chiederai al tuo cuore “Che vuoi?”; la risposta sarà sempre la stessa: “Un po’ d’Amore”.

E qualche volta, lo caccerai dal petto, gli darai dello stupido, gli dirai di andarlo a cercare da qualche altra parte. Ma, il più delle volte, lo farai accomodare e gli darai quello di cui ha bisogno.

E anche quando qualcuno te lo farà a pezzi, e ti sembreranno troppo piccoli per essere rimessi insieme, basterà un nuovo incontro per guarire. Perché, a diciotto anni, la carne cicatrizza subito.

Lo scoprirai, Milla, lo scoprirai.

E capirai che il tempo, questo tempo che corre, che ci cronometra la vita, che ci dà il ritmo, non è poi così veloce … Superalo, Milla, taglia il traguardo prima di lui!

Io ti guarderò vincere e sarò fiera di te.

E forse, anche di me.

Con questo libro ho imparato molte cose che prima non sapevo come affrontare. Alice mi ha fatto capire che anche se si ha paura di rischiare bisogna rischiare. Lei in qualche modo ha saputo separare lo studio e l’amore. Questo libro è molto bello, sa aiutarti a trovare le risposte alle domande a cui non sai rispondere. Come per Carlo e Alice l’amicizia si è trasformata in amore, così anche a me è successo di innamorarmi di un amico. È un’evoluzione sentimentale stupenda e in queste pagine ho trovato le mie risposte.

Per lei la poesia è una chitarra da accordare e io la
farei volentieri la corda, solo per essere stuzzicato da lei.
Mi piacerebbe vederla sorridere, non un attimo e basta,
vedere brillare un po’ di malizia in quegli occhi seri
seri, che ti spaventano perché ti caricano di responsabilità,
perché ti dicono che c’è qualcosa in cui credere. (Carlo)

Risultati immagini per ma le stelle quante sono carlo e alice

E poi la sua fretta … la fretta delle mani… mani che vogliono concludere…
mani che non danno tempo… mani che fanno loro per te. E i suoi occhi,
affamati e fermi. (Alice)

Risultati immagini per ma le stelle quante sono carlo e alice